Ospiti della “CONFERENZA”

Abbiamo scelto i nostri ospiti perché siamo sicuri di poter imparare cose importanti da loro, importanti per il lavoro che svolgiamo, importanti per aggiungere nuove consapevolezze, importanti per metterci in discussione.

I nostri ospiti hanno in comune di essere diventati celebri in Italia e in altre parti del mondo grazie alla loro eccezionale competenza professionale e la curiosità di vedere oltre 

Giovanni Bruni, consulente e formatore aziendale, ha maturato una lunga esperienza nell’ambito delle competenze gestionali e di quelle soft, lavorando con varie agenzie formative e sviluppando un format basato sulla narrazione storica, grazie alla sua personale passione per la Storia e alle doti di narratore. È stato direttore generale in un’affermata agenzia di consulenza e formazione che fornisce supporto alle aziende impegnate in importanti progetti di cambiamento culturale. È stato responsabile dell’ufficio di project management e membro dello strategy office di un gruppo farmaceutico internazionale, operando dalla Svizzera. In precedenza è stato cofondatore e responsabile della produzione di un’antesignana agenzia di servizi web, la cui missione era la realizzazione di applicazioni interattive e piattaforme digitali a supporto di iniziative di marketing e della formazione aziendale.

Luigi Dei (Firenze, 1956) è professore ordinario di chimica presso l’Università degli Studi di Firenze di cui dal 2015 è Magnifico Rettore.
Formatosi alla scuola di Giulio G.T. Guarini ed Enzo Ferroni all’Università di Firenze e specializzatosi con il Premio Nobel per la Fisica Pierre Gilles de Gennes, Luigi Dei è pioniere nel campo dell’applicazione delle nanoscienze e nanotecnologie per la conservazione dei beni culturali. Revisore editoriale per numerose riviste scientifiche internazionali, è autore di oltre 150 pubblicazioni.
Presidente di OpenLab (Centro di educazione e divulgazione scientifica) dal 2012 al 2015 e Direttore del Dipartimento di Chimica “Ugo Schiff” dell’Università degli Studi di Firenze dal 2013 al 2015. Consigliere d’Amministrazione della Fondazione Prof. Enzo Ferroni Onlus dal 2009 al 2015 e vice-Presidente della Classe di Discipline Umanistiche e Scienze dell’Accademia delle Arti del Disegno di Firenze dal 2013 al 2015.
Dal 2009 si dedica con continuità e assiduità alla divulgazione scientifica e ai temi del rapporto fra scienza, arte, letteratura utilizzando diversi media.

Alessandro Galati (Firenze, 1966) inizia a suonare il piano in giovanissima età affiancando ben presto allo studio della musica classica quello della musica jazz, approfondendo in particolare le tematiche connesse all’esecuzione e improvvisazione jazzistica e quelle riguardanti l’arrangiamento e l’orchestrazione con il M. Bruno Tommaso.

Dagli anni ’90 svolge regolare attività concertistica in Italia e all’estero, sia come solista sia in importanti formazioni annoverando collaborazioni di fama internazionale, tra queste: Mike Mainieri, Arild Andersen, David Murray, Steve Lacy, Lee Konitz, Steve Grossman, Peter Erskine, Dave Liebman, Palle Danielsson, Bob Sheppard, John Patitucci, Michael Moore, Kenny Wheeler, Enrico Rava, Paolo Fresu.

Nel 2017 è in tour in piano solo in Israele, nel 2015 in Brasile e in Turchia con il suo trio, nel 2014 è in Messico, ritorna in Giappone in piano solo e per un lungo tour in Cina, Hong Kong e Macao con il suo trio.

Giacomo Gosti, in arte Dott. Fresco clown ospedaliero di Soccorso Clown, ho iniziato poco più che ventenne ad appassionarmi al mondo del circo. In particolare giocoleria ed equilibrismo.
Poco dopo ho iniziato a lavorare con una compagnia di teatro di strada con la quale abbiamo fatto spettacolo e tournée in tutta Europa.
Nel frattempo ho iniziato ad approfondire il teatro e il clown con scuole (diploma alla scuola della Limonaia) e seminari. Nel 2002 ho passato il provino per accedere alla formazione di Soccorso Clown per lavorare in ospedale. Dopo vari mesi di formazione ho iniziato il mio lavoro di clown ospedaliero che prosegue tutt’ora.” www.soccorsoclown.it

Susanne Kolb (Augsburg/Germania, 1958) dopo studi di italiano, francese e inglese alle università di Augusta, Monaco, Ratisbona, Tours/Francia e Firenze si è laureata in lingue nel 1985 all’università di Augusta dove in seguito ha svolto un dottorato di ricerca fino al 1988.  Da allora lavora come lessicografa e traduttrice per editori italiani e tedeschi. Dal 1992 cura progetti lessicografici per le case editrici Zanichelli e Klett.  Tra le sue pubblicazioni più importanti:  il  Nuovo Dizionario di Tedesco di Zanichelli-Klett (con Luisa Giacoma) insignito del Premio Nazionale della Traduzione 2002, il dizionario Studienausgabe Italienisch-Deutsch/Deutsch-Italienisch (Klett, 2010, con Luisa Giacoma), il dizionario Tedesco Smart (Zanichelli-Klett, con Luisa Giacoma), la tesi di dottorato Sprachpolitik unter dem italienischen Faschismus (Politica linguistica sotto il fascismo italiano. Monaco: Vögel, 1990) e saggi su riviste e antologie attinenti ad argomenti linguistici, lessicografici, letterari e traduttivi. Ha tradotto numerose opere di narrativa e di saggistica dall’italiano al tedesco e viceversa (autori come J.J. Winckelmann, B. Schlink e altri). Inoltre tiene seminari di lessicografia e traduzione in università e istituti di cultura tedeschi e italiani. Ha collaborato con Il Manifesto e con Radio Tre (Fahrenheit) su temi che toccano i rapporti tra lingua, letteratura, società e politica.

Fiona May, (Slough/Inghilterra, 1969) è una ex-campionessa italiana di salto in lungo che detiene 11 medaglie, tra cui 3 titoli mondiali e 2 medaglie d’argento olimpiche.
Fiona ha iniziato l’atletica all’età di 12 anni grazie al suo insegnante e allenatore di Educazione Fisica ed è diventata una delle più giovani atlete della squadra britannica alle Olimpiadi di Seoul nel 1988.
Dopo aver studiato economia e gestione aziendale, Fiona si trasferisce in Italia, sposa un atleta italiano e finisce per gareggiare per l’Italia, dove detiene ancora il record nazionale di salto in lungo.
Dal 2013 al 2017 è stata membro del Comitato Olimpico Italiano come rappresentante degli atleti. Nel 2014 il presidente della Federcalcio l’ha nominata Responsabile della Commissione per l’Integrazione. È anche a capo della delegazione della squadra femminile italiana Under 19.
Fiona May è membro del consiglio di amministrazione della UEFA Foundation for Children. Ha recentemente conseguito un Executive Master in Sport Governance (MESGO).

Daniela Morozzi (Firenze, 1968), scoperta da Paolo Virzì, Ovosodo e Baci e Abbracci, per dieci anni è stata la protagonista di una delle Fiction più apprezzate da pubblico e critica Distretto di Polizia, nel ruolo di Vittoria Guerra, poi il Commissario Manara  e nel frattempo  partecipa ad altri Film e Fiction diretta da grandi registi. Negli ultimi anni è attrice e regista di Teatro per produzioni nazionali e internazionali. Recentemente è autrice e attrice di propri spettacoli.  Lunga la sua esperienza nell’improvvisazione teatrale che ora utilizza come metodo personale di insegnamento e formazione. E’ conduttrice televisiva, radiofonica e di grandi eventi. Impegnata da sempre nel sociale è Testimonial di grandi campagne di solidarietà e sensibilizzazione pubblica su temi importanti come lavoro, immigrazione, fine vita, ricerca oncologica.

Paolo Nespoli (Milano, 1957) dopo 8 anni passati nell’Esercito Italiano subito dopo il completamento della scuola media superiore, Paolo Nespoli ottiene un Bachelor of Science e un Master of Science in Aeronautica e Astronautica dal Polytechnic University di New York (attualmente NYU).
Subito dopo lavora in Italia come Ingegnere Disegnatore per poi essere assunto dal Centro Astronauti Europea dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA) a Colonia in Germania come Ingegnere addetto all’addestramento degli astronauti.
Nel 1998  è selezionato come astronauta dall’Agenzia Spaziale Italiana, inglobato nel corpo astronauti europea dell’ESA e distaccato al Johnson Space Center della NASA a Houston.
Il suo primo volo nello spazio è stato nel 2007: STS-120 una missione di corta durata per l’assemblaggio della Stazione Spaziale Internazionale (ISS).
Nel 2010/11 ha volato sulla ISS nella missione di lunga durata Spedizione-26/27, e di nuovo nel 2017 per la Spedizione-52/53.
Complessivamente ha passato 313 giorni nello spazio.

Raffaele Palumbo (Napoli, 1971), è giornalista, scrittore, sociologo e docente universitario. Ha iniziato a lavorare come giornalista free lance negli anni delle guerre in ex Jugoslavia. Da Sarajevo ha seguito, tra il 1991 e il 1996, la guerra per varie testate. E’ stato inviato di guerra in Medioriente. Ha collaborato con quotidiani e settimanali italiani come Il Manifesto, Alias, Il Diario, L’Espresso, Corriere.it, Haaretz, Micromega, La Nazione, Punto Com, L’Unità. E’ stato regista del terzo canale della Radio Rai. Collabora con Controradio, con Radio Popolare, con il Corriere Fiorentino e con la RTSI, la radio svizzera di lingua italiana. Ha pubblicato saggi e inchieste. Insegna da 24 anni presso l’Università degli studi di Firenze “Teoria e tecnica della comunicazione pubblica”.

Gianni Rufini (Roma, 1954) è oggi direttore generale di Amnesty International in Italia. Dal 1985 ha lavorato come esperto di diritti umani e aiuto umanitario in Africa, Medio Oriente, Asia, Balcani e America Latina. Dal 1997 al 2001 è stato direttore del coordinamento europeo delle Ong umanitarie ‘VOICE’, con sede a Bruxelles. Ha lavorato per numerose Ong italiane e straniere, per diverse agenzie delle Nazioni Unite e altre organizzazioni internazionali.

Dal 1996 è Senior Associate della Post-war Reconstruction and Development Unit dell’Università di York. È stato direttore di ricerca per il CeSPI e coordinatore di corsi presso l’ISPI a Milano. Insegna in numerose università italiane e internazionali ed è autore di varie pubblicazioni.

Giovanni Scarafile (Latiano, 1968) Giovanni Scarafile è professore associato di Filosofia Morale presso l’Università di Pisa, dove insegna Etica applicata e Antropologia filosofica. È componente del Collegio docenti del dottorato in Filosofia delle Università di Pisa/Firenze e dirige la collana editoriale Controversies. Ethics and Interdisciplinarity per John Benjamins Publishing Company di Amsterdam. È componente del comitato editoriale di Diogenes e del Consiglio direttivo della SIFM (Società Italiana di Filosofia Morale). È vicepresidente dell’IASC (International Association for the Study of Controversies) e componente dello Steering Committee della FISP (Fédération Internationale Des Sociétés De Philosophie). La sua ultima monografia è: Etica delle immagini (Morcelliana). Nel 2016, con Leah Gruenpeter Gold, ha curato per Springer il volume: Paradoxes of Conflicts  e nel 2018 con Pierluigi Barrotta il volume Science and Democracy. Controversies and Conflicts. (John Benjamins). È anche autore de La vita che si cerca. Lettera ad uno studente sulla felicità dello studio (Effatà 2005).

Verena Schmid (Obstalden/Svizzera,  1948), ostetrica dal 1979, per 25 anni ha assistito le donne in continuità dell’assistenza, nei parti a domicilio e per 30 anni ha formato le ostetriche nell’approccio salutofisiologico alla maternità e alla salute. Ha fondato l’associazione Il Marsupio, il Centro Studi Il Marsupio, la Scuola Elementale di Arte Ostetrica, la rivista D&D, Donna e Donna che dirige. Ha sviluppato un approccio alla maternità salutogenico che mette la donna, il bambino al centro. Attualmente si occupa della formazione post laurea e specialistica delle ostetriche e di formazione interdisciplinare sul tema nascita, nello specifico insegna il modello della salutofisiologia.
Lavora come docente internazionale in tutti i paesi europei e in centro-Sudamerica.  E’ autrice di 6 libri, di cui alcuni tradotti in tre lingue estere.Ha partecipato al documentario “Amaranto” che ha vinto il premio del pubblico nel 2018 e al film tedesco “Die sichere Geburt” di Carola Hauck.

Copyright © 2019 Conferenza ICF 2019. All Rights Reserved | ICF Conference by Slowmedia